Tag: Wir Sind Alle Berliner

HITLER ROCKSTAR

Da tempo avevo in mente di dedicare un post su una controversia che investì David Bowie sul finire degli anni ’70. Tutto ebbe origine da alcune dichiarazioni dalla rockstar inglese, rese nel corso di un’intervista rilasciata nel 1976 per il mensile Playboy.
Fu in particolare una frase a…

UN AMORE DIFFICILE DA SPIEGARE

«Ma a te, esattamente, cosa piace di Berlino?». Questa domanda mi giunge mentre la U1 scorre lungo la sopraelevata e sull’Oberbaumbrücke, verso il capolinea. Il quesito recheggia tra le pareti e le vetrate della stazione U-Bahn di Warschauer Straße, uno dei luoghi a cui più sono legato emotivamente. Tuttavia non basta, da solo, a dare senso a un amore così forte, così difficile da spiegare. Ricordo la mia prima volta sulla lunga passerella sopra l’attigua e omonima stazione della S-Bahn. Un’attraversata a sottozero, sospeso sui binari e schiaffeggiato con violenza dal tagliente vento dell’est; pungolato dagli effluvi dei curry wurstel e dei kebap sfrigolanti sulle piastre dei chioschi ai lati. …
– Un amore difficile da spiegare –

PREGIUDIZI, LUOGHI COMUNI E INVISIBILITÀ

La mia prima volta a Berlino è stata sul finire dello scorso millennio: ero giovane e avevo compiuto pochi viaggi all’estero. Ciò nonostante, avevo sviluppato sin da piccolo una spiccata esterofilia, e con le prime di incursioni in Austria e in Francia avevo maturato una sorta di complesso di italianità. Non ne comprendevo le…

TRASPORTO PUBBLICO: PATRIMONIO DELL’UMANITÀ

La BVG è nota per l’ironia talvolta irriverente delle sue campagne pubblicitarie. Una recente è stata quella dell’autocandidatura dell’azienda dei trasporti pubblici di Berlino a patrimonio dell’umanità UNESCO. Naturalmente l’azienda era consapevole della non fattibilità dell’iniziativa, ma ha…

A BERLINO NON C’È IL MARE

«Non avrei mai lasciato Barcellona per Berlino, ma fui costretto a farlo. Nella desolata vallata del disincanto in cui vivevo rimbombavano le eco di richiami sempre più forti. A Berlino non c’è il mare, pensavo. Durante gli anni dell’università tra Salamanca e Milano, avevo sofferto terribilmente il…

LE VITE DEGLI ALTRI

Das Leben der Anderen (Le vite degli altri), premio Oscar come miglior film straniero del 2007, è uno dei capolavori cinematografici del nuovo millennio. Insieme ad altre precedenti pellicole di successo come Goodbye, Lenin e Lola Corre, ha contribuito a rivitalizzare l’attenzione sul…

SUONI DA EST

Com’era la scena musicale nella DDR? È risaputo che lo Stato socialista filosovietico limitasse la diffusione di molte produzioni provenienti dal mondo occidentale. Il divertente film Sonnenallee narra proprio le vicende di un gruppo di adolescenti alle prese con la censura di regime, che li…

IL MISTERO DI HAUPTSTRAßE

Ho accennato in un altro post delle mie disavventure berlinesi. Integro la questione con un recente aneddoto che intitolerò Il mistero di Hauptstraße, naturalmente ambientato a Berlino. A inizio 2020 sono tornato finalmente nella capitale tedesca, a più di due anni dalla volta precedente. A fine…

CHI SONO E PERCHÉ AMO BERLINO

Chi sono e perché amo Berlino? In oltre dieci anni di assidua frequentazione con la capitale tedesca, la domanda più frequente che mi è stata posta è certamente: «che cosa ti piace così tanto di Berlino?». È un interrogativo a cui, pur non sorprendendomi, non trovo mai le parole adatte e fornisco…

L’IMPONDERABILE SENSO DI OSTALGIE

A cavallo degli ultimi due millenni, nella Germania del dopo Muro ha avuto inizio un fenomeno culturale denominato Ostalgie. Un neologismo derivante dalla fusione dei termini Ost (est) e Nostalgie, che indica il sentimento di appartenenza diffusosi tra sempre più numerosi tedeschi…