Tag: Musica Italiana

LA FRONTIERA DI BERLINO OVEST

West Berlin, 1981 – I CCCP – Fedeli Alla Linea si sono formati all’inizio degli anni ’80 a Berlino Ovest, all’epoca ricco enclave e città di frontiera. Negli anni in cui s’imposero sulla scena musicale italiana, li giudicavo con un certo scetticismo. Li ritenevo un po’ ridicoli nella riproposizione di un genere, il punk, che ritenevo morto o quantomeno obsoleto. Gli anni ’70 e ’80 avevano funto da spartiacque tra il decennio più acrilico e ribelle e quello maggiormente plastificato ed edonista. Ai tempi di Clash e Sex Pistols ero troppo piccolo per capirli e apprezzarli e quando, da adolescente, ho iniziato ad appassionarmi di musica, il punk era ormai defunto. Scorrevano impetuose le correnti new wave e new romantic e la musica del collettivo emiliano mi giungeva troppo basica e scarnificata. Ero soggiogato da soluzioni musicali più corpose, da melodie e armonie più suggestive e strutturate.
Dalla Pianura Padana all’Europa dell’est – Ferretti, Zamboni e compagni, comunque, mi suscitavano un po’ di simpatia. Li avevo etichettati come combriccola di punkettoni nostalgici, amanti della caciara, con uno spiccato gusto per la provocazione e la trasgressione. Tuttavia, non pensavo che fossero in grado di andare oltre il loro gusto estetico e la suggestiva, continua evocazione del socialismo di stampo sovietico. I loro ideali di anarchia e il senso di piatta, grigia e umida depressione aveva molto a che vedere con i loro – e miei – luoghi di provenienza: la “rossa” Emilia. Probabilmente, se avessi avuto …