Tag: Kurt Bartsch

UNA DONNA IN MACERIE

Un breve estratto dal romanzo “Wadzeck” del poeta e drammaturgo tedesco Kurt Bartsch (Berlino 1937-2010) che offre uno spaccato di vita il giorno che l’assurda idea del Muro si concretizzò segnando per sempre i destini di un popolo.

“Ha quarantatre anni, è divorziata, il marito, che di mestiere pulisce i vetri, ha avuto già nel secondo anno di matrimonio una storia con la proprietaria di un negozio (carne e salumi) a Reinickenford, Berlino Ovest. Si chiama Herbert e amava il danaro più di ogni altra cosa; ogni mattino andava con la metropolitana da Berlino Est, dove abitava, a Berlino Ovest dove puliva le vetrine.
Il danaro, da centocinquanta a duecento marchi la settimana, lo cambiava al vantaggioso cambio di uno a cinque. Nel marzo ’61 conobbe la sua macellaia, una vedova benestante, cui dichiarò, nonostante fosse di dieci anni più vecchia di Johanna, il suo grande amore. La donna odorava di danaro, molto danaro, lui aveva fiuto per questo. Poco dopo passò con lei le serate e presto anche le notti. Johanna, sola nell’appartamento silenzioso, cominciò a bere liquore a buon mercato, la notte piangeva nel cuscino. Una domenica, restò di nuovo sola e si mise in piedi davanti alla finestra: fumava e guardava la strada. Era una calda giornata d’estate, la città sembrava abbandonata dai suoi abitanti. Morta, una città morta. Se Herbert non viene presto, salto dalla finestra.
Si era tolta la vestaglia e…