Tag: DB

VIAGGIO IN TRENO PER BERLINO

Purtroppo, devo dire che il viaggio in treno per Berlino si è rivelato piuttosto deludente. Un’esperienza poco confortevole e tutt’altro che rapida e indolore. Tuttavia, un aspetto positivo affatto trascurabile c’è, a patto di viaggiare nelle ore di luce: i paesaggi spettacolari, specie tra il Trentino e la Baviera, passando per l’Alto Adige e l’Austria.
Il treno della DB per München è partito da Bologna in perfetto orario, ed è giunto nel capoluogo bavarese con mezz’ora di ritardo. Il treno era semivuoto e ho apprezzato, almeno inizialmente, l’impiego di vecchie carrozze che, per un’anima vintage come me si è trattato ha significato un piacevole tuffo nel passato. I vecchi scompartimenti da 6 posti creano come dei microcosmi l’uno differente dall’altro e agevolavano il contatto umano e le conoscenze. Peccato che le mie prime due compagne di viaggio fossero poco inclini al dialogo. La prima ha letto e ciancicato per l’intero viaggio e la seconda ha trascorso tutto il tempo nel corridoio.
La giornata era particolarmente afosa, e l’aria condizionata, naturalmente, non funzionava. Il mio sedere si è praticamente liquefatto sull’elegante sedile in “freschissimo” velluto blu. Al Brennero ha preso posto un signore distinto di mezza età, apparentemente cordiale e anch’egli taciturno, almeno fin quando non ha ingaggiato un’accesa polemica in tedesco con la lettrice ruminante di cui sopra. L’oggetto dell’alterco pare fossero le borse e gli zaini che la donna aveva sistemato sui sedili e non sulle preposte rastrelliere. Mi domandavo perché il signore si lamentasse, dato che lui stesso teneva la propria borsa sul sedile di fianco, e aveva persino lasciato il suo…

PRIMA DI PARTIRE PER UN VIAGGIO

Ogni volta che organizzo un viaggio per Berlino, già prima di partire, realizzo quanto i giorni non sembrino mai abbastanza. Comunque, cerco di ottimizzare i tempi stilando l’elenco dei luoghi che desidero visitare. Spesso, prendo spunto dai siti che sono elencati in questa pagina. Tra tutti, Tip Berlin, disponibile solo in tedesco, ma che il traduttore integrato sembra traslare bene. Tra i progetti di questo soggiorno, c’è l’intenzione di tornare in alcuni siti per scattare nuove foto: per esempio il bizzarro Bierpinsel a Steglitz. Porterò con me anche la reflex con svariate schede SD, allo scopo di arricchire il mio archivio immagini. Soprattutto per il profilo Instagram, dove condivido le immagini raccolte in ben 15 anni di visite nella capitale tedesca.
Intanto, ho già proceduto con l’acquisto online dell’ abbonamento mensile al prezzo speciale di 9 €, di cui ho accennato qui. Un biglietto che mi consentirà di usufruire del trasporto pubblico senza restrizioni a un prezzo irrisorio. Amo le lunghe passeggiate, ma di tanto in tanto cedo a causa della stanchezza e, d’inverno, del freddo. Per comprendere la straordinarietà della misura introdotta, che è d’interesse nazionale, basti pensare che il giornaliero (24-Stunden-Karte) per le zone tariffarie A e B costa circa 9 €. Invece, il prezzo del settimanale (7-Tage-Karte) si aggira intorno ai 35 €, mentre una singola corsa tra i 2 e i 3 €. In realtà, ciò che più mi…