Tag: Claudia Rusch

LA STASI DIETRO IL LAVELLO

La STASI dietro il lavello è il racconto autobiografico di un’ex cittadina della DDR negli anni dell’adolescenza. Un memoir godibile che si distingue da testimonianze analoghe ricorrendo a un registro leggero e ironico. L’autrice accompagna il lettore attraverso ricordi e aneddoti nell’ultimo decennio di vita della Repubblica Democratica Tedesca. Se da un lato punta il dito contro le storture e la brutalità del regime dittatoriale, da un altro lo dileggia per le frequenti incongruenze, spesso oltre il ridicolo, ma senza troppo infierire e quasi con una punta di affetto.
La STASI dietro il lavello (Meine freie Deutsche Jugend) è il racconto autobiografico di un’ex cittadina della DDR negli anni dell’adolescenza. Si tratta di un memoir godibile che si distingue da testimonianze analoghe ricorrendo a un registro leggero e ironico. L’autrice accompagna il lettore attraverso ricordi e aneddoti nell’ultimo decennio di vita della Repubblica Democratica Tedesca. Inoltre, pur puntando il dito contro le sue storture e la sua brutalità, la dittatura è soggetta a un sarcastico dileggio a causa delle frequenti e ridicole incongruenze. Tuttavia, l’autrice sembra tradire, nel racconto, quasi una punta di affetto.
Claudia Rusch è nata nei primi anni ’70 a Stralsund, una piccola città portuale della Pomerania Anteriore affacciata sul…