Tag: Canzoni

I 45 ANNI DEGLI “EROI”

“Heroes”, l’album centrale della cosiddetta trilogia berlinese di David Bowie e di fatto l’unico interamente scritto e realizzato a Berlino Ovest, fu pubblicato il 14 ottobre 1977. Concepito insieme a Brian Eno e Tony Visconti, l’album contiene il celeberrimo brano omonimo, che fu l’ultimo a essere inserito nel disco. Nonostante sia oggi uno delle sue canzoni più iconiche, all’epoca “Heroes” non riscosse un successo entusiasmante. Nel Regno Unito raggiunse la 24.ma posizione, in Germania la 19.ma e negli Stati Uniti non entrò nemmeno nella Hot 100. In seguito alla scomparsa di Bowie, il 10 gennaio 2016, è diventata il suo brano più suonato dalle radio e televisioni, al punto di affacciarsi per la prima volta nella top 20 (12° posto) del Regno Unito. Oggi, la canzone dei due eroi abbracciati all’ombra del Muro, compie 45 anni.
Durante le sessioni di “Heroes” presso gli Hansa Tonstudio di Köthener Straße, da una finestra della Meistersaal l’artista londinese scorse una coppia di innamorati abbracciata a ridosso del Muro. Quella scena gli ispirò il testo carico di pathos per l’epico brano che era ancora solo una traccia strumentale.
«…I can remember / Standing, by the Wall / And the guns, shot above our heads / And we kissed, as though nothing could fall / And the shame, was on the other side / Oh we can beat them, for ever and ever /Then we could be heroes, just for one day…».
Bowie conosceva molto bene i due amanti del Muro, ma ne rivelò l’identità solo anni dopo: si trattava del…

ANGELA E NINA IN BIANCO E NERO

Dopo 16 anni a capo del paese più influente d’Europa, Angela Merkel è giunta al termine dell’ultimo mandato e della propria intera carriera politica. La Merkel stata la cancelliera più a lungo in carica in Germania, superata solo da Helmut Kohl, cancelliere dal 1982 al 1990 della Germania Ovest e, fino al 1998, della nazione riunificata. Angela, sebbene nata ad Amburgo, crebbe a Templin, una cittadina del Brandeburgo a 75 km da Berlino. La madre era un’insegnante iscritta al Partito Socialista e il padre un pastore luterano. Die Mutti – come la chiamano i tedeschi – è dunque una Ossi, come la rockstar quasi coetanea Nina Hagen. Angela e Nina sono state due ragazze nella DDR in bianco e nero degli anni ’70. Angela conseguì la laurea in fisica con ottimi voti e lavorò per oltre un decennio presso l’Istituto per la Chimica Fisica, all’Accademia delle Scienze di Berlino. Dopo il crollo del Muro, fu per pochi mesi una portavoce dell’ultimo governo della DDR, prima del definitivo scioglimento e dell’annessione alla Repubblica Federale Tedesca. In occasione dei festeggiamenti previsti nella serata odierna, la ormai ex cancelliera ha espressamente scelto i brani musicali da suonare. Tra questi, un vero e proprio inno generazionale, che forse tradisce un sentimento di nostalgia per il suo passato di giovane della FDJ. Si tratta di Du hast den Farbfilm vergessen della sopra menzionata Nina Hagen. La futura madre del punk germanico pubblicò il brano nel…