BERLIN MUSICAL

BERLIN MUSICAL

LINIE 1 di Reinhard Hauff (Germania Ovest 1988)

Uno dei più celebri musical ambientati a Berlino, è senz’ombra di dubbio Cabaret, tratto dai racconti berlinesi di Christopher Isherwood. Rappresentato con successo dalla seconda metà degli anni ’60 a Broadway, ha ispirato l’omonimo e pluripremiato film di Bob Fosse con protagonista Liza Minnelli. Si tratta, tuttavia, di una produzione statunitense a tutti gli effetti, sebbene il romanzo di Isherwood sia in parte autobiografico. Esiste un musical meno noto (in Italia, almeno) made in Germany, considerato il secondo spettacolo musicale tedesco di maggior successo dopo L’opera da tre soldi. Il classico di Brecht è ambientato nella Londra del secolo XIX, mentre Linie 1 ha luogo nella Berlino ancora divisa, sul finire degli anni ’80.

BERLIN MUSICAL
BERLIN MUSICAL
GROVIGLIO URBANO

La protagonista è Sunnie, giunta a Berlino dalla provincia in cerca di Johnnie, cantante di una rockband conosciuto a un concerto nella sua cittadina. Il set ha luogo lungo la più antica linea di metropolitana a Berlino: la Linea 1, nota oggi come U1. Ai tempi del Muro l’itinerario era limitato tra le stazioni di Ruhleben (Westend) e Schlesisches Tor (Kreuzberg). Tra numeri di ballo e canto, la giovane è alle prese con il trambusto mattiniero di una metropoli popolata da senzatetto, spacciatori e tossicodipendenti. Le persone comuni sembrano, invece, combattere contro le problematiche tipiche delle grandi città, come la nevrosi e la disoccupazione. Il registro impiegato è costantemente ironico e sopra le righe, anche nel denunciare elementi negativi come l’emarginazione sociale e il bigottismo e razzismo serpeggianti. Non mancano nemmeno i riferimenti al periodo nazista e alla cosiddetta questione morale.

TEATRO E CINEMA

Le scene cantate e coreografate sono state principalmente girate nella stazione U-Bahn di Zoologischer Garten, presumibilmente durante le ore notturne, e sulle carrozze dei treni. Molti attori del cast hanno interpretato più personaggi sia nella versione teatrale che in quella cinematografica. Il risultato finale è un affresco vivace e coinvolgente che cattura con efficacia l’estetica sfrenata degli anni ’80 e il ruolo centrale dei trasporti pubblici nel tessuto urbano. Nel 2022, il film è uscito nuovamente nei cinema tedeschi in una versione restaurata in 4k. Attualmente è disponibile, con sottotitoli in italiano, qui.

QUATTRO DECENNI

Il film ha riscosso un notevole successo e il musical originale è stato riadattato in diversi paesi, tra cui anche l’Italia. In Corea del Sud è diventato un caso nazionale, con una rappresentazione teatrale, stabile e continuativa, durata ben 13 anni. In Germania è stato rappresentato in oltre 150 teatri. Oggi, è possibile assistere allo spettacolo presso il GRIPS Theater di Berlino dove viene rappresentato ininterrottamente dal 1986 e ha già superato le 2000 repliche.

LINIE 1
BERLIN MUSICAL
BERLIN MUSICAL: COLONNA SONORA

Il musical e il film si sono impressi nel patrimonio genetico e culturale di Berlino anche grazie alla colonna sonora, composta da Birger Heymann. Uno dei brani più noti è Marias Lied (Du bist schön auch wenn du weinst), noto anche come Hey Du, oggetto di svariate cover: tra queste quella dei Beatsteaks e di Sido, una band punkrock e un rapper entrambi di Berlino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *